Situato nel nordest dell'Italia, il Veneto si estende dalle Dolomiti al Mare Adriatico, attraverso un'ampia distesa di colline e una valle solcata da fiumi, canali e il delta del Po.
Lo scenario tipico della costa veneta è la laguna veneziana e, proprio su questa stessa laguna, si trova forse la città più singolare del mondo: Venezia, visitata ogni anno da milioni di turisti.
Eppure tutto il Veneto, una regione dai mille volti diversi, è il custode di tesori naturali, artistici e tradizionali.

 

Il Molise è situato nell'Italia centro-meridionale e si trova tra la dorsale appenninica e il mare Adriatico. La natura, la storia, l'arte, le tradizioni secolari e il buon cibo sono i tesori di questa regione ancora in gran parte inesplorata. Visitando Molise, si ottiene che Eureka sensazione di scoperta, a cominciare la sua struttura prevalentemente montuoso e collinare, segnato dal tratturi caratteristici, i percorsi storici della migrazione stagionale delle persone e bestiame che uniscono i pascoli abruzzesi a quelli della Puglia.

 

Sorprendente e meravigliosa nella sua diversità, questa regione dell'Italia centrale, con la sua forma sinuosa ma simmetrica, mostra la sua multiforme bellezza attraverso scogliere e grotte che si affacciano su spiagge indimenticabili, colline che sono intrise di storia e ricche tradizioni e culture, tutte ambientato sullo sfondo di montagne (che sono, comunque, ben attrezzate per gli amanti dello sci).
Le Marche sono per lo più costituite da colline e montagne; la regione abbraccia la parte adriatica dell'Appennino umbro-marchigiano, ma al contrario presenta spiagge sabbiose basse. Come si può dimenticare la lunga distesa di sabbia fine e dorata che bacia le acque cristalline di Senigallia? Offrendo numerosi lidi e piacevoli passeggiate in riva al mare, questa zona è una delizia in qualsiasi momento della giornata, ma soprattutto al tramonto.

 

San Candido è un comune e comune (comune) della provincia di Bolzano nella regione italiana Trentino-Alto Adige / Südtirol. Abbazia di San Candido Si trova in Val Pusteria sul fiume Drava, a circa 120 km a nord-est di Trento e circa 80 km a nord-est di Bolzano (Bozen), al confine con l'Austria. A partire dal 2006, aveva una popolazione di 3.136. [1] Secondo il censimento del 2001, l'84,84% della popolazione parlava tedesco, il 14,78% italiano e lo 0,38% ladino come prima lingua. [2] San Candido confina con i comuni di Dobbiaco, Innervillgraten (Austria), Sesto e Sillian (Austria). Ospita l'abbazia di Innichen, fondata qui nel tardo VIII secolo e appartenuta all'Arcivescovado di Freising. L'abbazia stessa fu disabitata nel 1785, mentre le proprietà circostanti furono acquistate dalla contea del Tirolo dopo la mediatizzazione del 1803 (Reichsdeputationshauptschluss). Secondo il trattato di termini di Saint-Germain, Innichen divenne parte del Regno d'Italia nel 1919. Innichen è ancora il sito di un monastero francescano fondato nel 1691.